BRAVE PERSONE EPPURE COLPEVOLI

«Non c'è giusto, neppure uno!!!» (Romani 3 verso 10)

Forse leggendo il verso biblico sopra esposto, tu potresti obiettare che si tratta di un verdetto troppo approssimativo. Sulla terra ci sono anche brave persone, perchè, quindi, condannarle come meritevoli del giudizio divino? Devi sapere che, secondo la Bibbia, basta un unico atto di disubbidienza per farci appartenere al gruppo di quanti hanno infranto la legge del Signore e meritano la Sua condanna.

Puoi tu dichiarare di non aver mai violato le prescrizioni divine? Tutti abbiamo, chi un punto e chi in un altro, TRASGREDITO i Suoi comandamenti. Possiamo essere persone socialmente ineccepibili, magari attivamente impegnati nel fare il bene ma, agli occhi di un Dio perfettamente santo, siamo tutti disperatamente al di sotto della Sua giustizia. ABBIAMO, quindi, TUTTI BISOGNO DEL PERDONO E DELLA GRAZIA DI DIO CHE SOLTANTO IL SACRIFICIO DI GESU' CRISTO HA PROVVEDUTO.

Nella concezione di Dio non vi sono peccati veniali e peccati mortali. Davanti a Lui tutti i peccati sono uguali e sono perdonati sulla base della croce di Cristo. Certo, per noi umani (e secondo le leggi umani) un omicidio è qualcosa di più grave rispetto ad un insulto, ma, ripeto, questa differenza la facciamo noi... non è così per Dio. Perciò quel che conta per noi oggi è sapere che "tutti i peccati, grandi e piccoli, possono essere da Dio perdonati se solo accettiamo per fede che Cristo è morto per pagare la pena che avremo dovuto pagare noi!!!