Descrizione immagine
Descrizione immagine



  

 


  

Descrizione immagine

VERSETTO


 DEL


 GIORNO

 


 

«O gente adultera, non sapete che l’amicizia del mondo è inimicizia verso Dio.

Chi dunque vuole essere amico del mondo si rende nemico di Dio»

(Giacomo 4 versetto 4)


“Ma come ti permetti di giudicare la mia fede? Ma chi credete di essere voi? La mia famiglia ha sempre seguito la tradizione Italiana ed io non voglio cambiare, sto bene come sto, punto e basta, ma guarda questo!” Eppure Cari Lettori non siamo noi che ci permettiamo di giudicare gli uomini che vivono nella maniera sbagliata agli occhi di Dio, ma è Dio stesso che nella Bibbia condanna l’adulterio. Leggete ed osservate con me cosa disse Dio tramite il Profeta Sofonia: «Se soltanto tu volessi, temermi, accettar la correzione! la tua dimora non sarebbe distrutta, nonostante tutte le punizioni che t’ho inflitte". Ma essi si sono affrettati a pervertire tutte le loro azioni» (Sofonia 3 verso 7).

Solitamente si usa la parola “adulterio” quando avviene un tradimento di coppia, di uno dei due coniugi, ma avete notato come Dio usa lo stesso termine per dire a tutti che “la gente è adultera” sì perché avendo stretto amicizia con il mondo del peccato è stata tradita la fiducia che bisognava avere SOLO in Lui. Il Signore non accarezza il peccato come fa l’uomo, perché Dio è Santo ed è anche Giustizia, Egli è purissimo Spirito; Egli è inattaccabile, intoccabile ed irremovibile nei confronti del peccato; come ha fatto scrivere nella Sua Parola «Chi vuole essere amico del mondo si rende nemico di Dio» (traditore di Dio). La parola Adulterio porta con se la radice di adulterare, rendere diverso, corrompere, opposizione, non è forse così quando fra una coppia di persone avviene un tradimento fisico? Non è forse così quando fra due persone amiche per la pelle avviene un tradimento di uno dei due? Non è forse così, anche in famiglia, quando un fratello si stacca da un altro perché uno dei due vuole emergere e comandare più dell’altro, combattendosi per delle sciocchezze? Agli occhi di Dio siamo considerati degli adulteri ogbni volta che facciamo ciò che la Sua Parola vieta. Esaminiamoci per bene, ORA, che tipo di relazione abbiamo con il Signore che ci ha creati e ci ha soffiato il Suo alito di vita? Per natura abbiamo una parte di Lui dentro di noi, e come pensate che possa sentirsi Dio quando noi umani Lo tradiamo allontanandoci dai Suoi insegnamenti, dalla Sua Parola, dalla Sua compagnia, dalla Sua amicizia, dal Suo amore?


Vogliamo invitarvi a leggere il capitolo 4 della Lettera di Giacomo con molta attenzione e dopo rifletteteci sopra, non preoccupatevi se sarete trascinati dalla mestizia spirituale, non preoccupatevi di provare dispiacere, ma preoccupatevi piuttosto di rinsaldare il rapporto di Fede che il Signore ci chiama a mantenere saldo e forte in Lui. Non tradiamo la Sua fiducia, evitiamo con forza di commettere il peccato il quale ci allontana da Dio, applichiamo i Suoi consigli preziosi per vivere una vita piena, unita, solida e fedele. Cari amici noi non facciamo i giudici di turno, ma applichiamo la Parola di Dio, cosi come è scritta e nel contempo consigliamo di farlo anche a tutti gli altri. Solo Dio è Sovrano è Giudice.