LA VERITA' E' STATA ANNUNACIATA!

Descrizione immagine


Solo nel suo ufficio, con il capo chino sulla scrivania, un artigiano sull'orlo del fallimento, verifica ad una ad una le sue fatture ancora da pagare e rifà i conti. Vicino alla finestra del soggiorno, un'anziana vedova sta lavorando a maglia. Soltanto il vecchio orologio a pendolo, viene a rompere il silenzio. Ogni tanto volge lo sguardo alla poltrona vuota di suo marito. Solo in camera sua, alla vigilia di un importante esame, uno studente ripassa il programma dell'anno. Angosciato si rende conto che domani sarà da solo davanti ad un foglio bianco. 

Solitudine, angoscia, fallimento, lutto, prove... sono tutte parole che ognuno di noi conosce bene. Il Signore non ha mai garantito ai Suoi figli che sarebbero stati risparmiati dalle difficoltà, né dalle lacrime e nè dai vari dispiaceri della vita. 

Nella Parola di Dio leggiamo: «Chi crede nel Figlio ha vita eterna, chi invece RIFIUTA di credere al Figlio non vedrà la vita, ma l'IRA di Dio rimane su di lui» (Giovanni 3 verso 36).Tanti pensano che Dio è buono e pieno di amore e che quindi alla fine salverà e perdonerà tutti e porterà tutti in paradiso.  MA QUESTO E' FALSO!!! E' una menzogna del diavolo. Una falsità grave  e  rischiosa per coloro che ci credono. Dio in quel giorno NON annullerà la Sua Parola e NON vanificherà il sacrificio di Gesù alla croce come UNICO mezzo per la salvezza dell'umanità. Dio è amore ma nel contempo è giusto. Il Suo amore non annullerà mai la Sua giustizia che invece condannerà  il peccato e il peccatore che rifiuta la Sua Grazia. 

 

Forse tu che non stai vedendo la giustizia di Dio all'opera e pensi che Dio sta chiudendo gli occhi al peccato e all'ingiustizia che vi è nel mondo e nel cuore dell'uomo! Ma Dio già con questo messaggio scritto nella Bibbia sta rispondendo, infatti è scritto: «Il Signore non ritarda l' adempimento della sua promessa, come pretendono alcuni; ma è paziente verso di voi, non volendo che qualcuno perisca, ma che tutti giungano al ravvedimento» (2 Pietro 3 verso 9).

 

Chi non si ravvede e NON accetta, NON una religione, ma CRISTO GESU' come personale SALVATORE NON scamperà dall'ira di Dio... Questo non è affatto un concetto adatto solo per i creduloni, ma la tua  superficialità ed indifferenza NON CANCELLERANNO la realtà che Dio esiste e che un giorno ti chiamerà in giudizio. ORA SEI STATO MESSO A CONOSCENZA DELLA VERITA' E QUEL GIORNO NESSUNA SCUSA TI GIUSTIFICHERA'!

 



 

 



«Ricevettero la Parola con ogni premura, esaminando ogni giorno le Scritture per vedere se le cose stavano così» (Atti 17 verso 11)

Descrizione immagine

GESU' E' IL TUO SALVATORE?

Stai confidando in Gesù come tuo Salvatore? Gesù è il tuo Salvatore "personale"? Molte persone pensano che il Cristianesimo consista nell’andare in chiesa, svolgere dei rituali, non commettere certi peccati. Questo non è il Cristianesimo. L’autentico Cristianesimo è una relazione personale con Gesù Cristo. Accettare Gesù come Salvatore personale significa riporre in Lui la propria fede e confidare in Lui. Nessuno è salvato mediante la fede degli altri. Nessuno è salvato perché compia certe opere. L’unico modo per essere salvati consiste nell’accettare personalmente Gesù come proprio Salvatore, confidare nella Sua morte come pagamento per i propri peccati e nella Sua risurrezione come garanzia della vita eterna «Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna» (Giovanni 3 verso 16). 


Gesù è il tuo Salvatore personale?

 

    

    

    

Un giorno un uomo stava percorrendo con la sua auto le vie di una città a lui sconosciuta e non riusciva a trovare un certo indirizzo. Fermatosi, chiese ad un passante come arrivarci. Questo incominciò a dare dei punti di riferimento di strade ed incroci, ma poi alla fine si arrese ed affermò “mi dispiace, credo che da qui non possa proprio arrivare in quella via, deve tornare indietro e trovare un’altra strada”.