DIO HA SCELTO PER AMORE TUO

Descrizione immagine


Solo nel suo ufficio, con il capo chino sulla scrivania, un artigiano sull'orlo del fallimento, verifica ad una ad una le sue fatture ancora da pagare e rifà i conti. Vicino alla finestra del soggiorno, un'anziana vedova sta lavorando a maglia. Soltanto il vecchio orologio a pendolo, viene a rompere il silenzio. Ogni tanto volge lo sguardo alla poltrona vuota di suo marito. Solo in camera sua, alla vigilia di un importante esame, uno studente ripassa il programma dell'anno. Angosciato si rende conto che domani sarà da solo davanti ad un foglio bianco. 

Solitudine, angoscia, fallimento, lutto, prove... sono tutte parole che ognuno di noi conosce bene. Il Signore non ha mai garantito ai Suoi figli che sarebbero stati risparmiati dalle difficoltà, né dalle lacrime e nè dai vari dispiaceri della vita. 

Una sera in una chiesa, il pastore prima di predicare volle introdurre il suo ospite alla congregazione dicendo che era un suo carissimo vecchio amico, che lo conosceva fin da quando era giovane, e ora gli dava l’opportunità di dire qualcosa. L'anziano  si fece avanti sul pulpito e cominciò a dire: “Un giorno, un padre insieme al suo giovane figlio e un amico del suo figlio, si misero in una grossa barca per navigare nella costa del mare pacifico; quando si avvidero che una brutta e grande tempesta andava contro di loro e bloccava il ritorno alla riva. Le onde erano tanto alte che il pover uomo pur essendo abbastanza esperto del mare, non riusciva a mantenere la barca in piedi, talché una forte onda arrivata sulla barca si portò via nel mare tutti e tre le persone, rovesciando la barca. Il padre però, era riuscito ad aggrapparsi a un salvagente”

A questo punto l’anziano fa una pausa di pochi secondi, mentre con gli occhi guardava in faccia due giovani seduti nei primi banchi della chiesa, che sembravano particolarmente interessati del racconto. Poi disse: “Quel padre che era aggrappato alla corda, aveva solo pochi secondi per fare la più grande decisione della sua vita: tirare il resto della corda del salvagente, a suo figlio, oppure all'amico di suo figlio.Or sapendo che suo figlio era un salvato per grazia e apparteneva a Cristo, e sapendo pure che l’amico di suo figlio non conosceva Gesù Cristo come personale Salvatore, nell'agonia della decisione e sotto un torrente di onde gigantesche gridò al figlio dicendo: “Figlio mio quanto ti voglio bene; arrivederci”, e gli dette l’addio, mentre tirò l'altro capo della corda di salvezza al suo amico che non conosceva Cristo, e così i due riuscirono a scampare alla morte. Il figlio di quel padre spari nel buio sotto le onde della tempesta”. L'anziano aggiunse: “Quel padre sapeva che suo figlio sarebbe andato con Cristo nella gioia della vita eterna, ma non poteva portare con sé il pensiero che l’amico di suo figlio, sarebbe finito nel regno delle tenebre, lontano da Cristo. Perciò sacrificò il figlio, per salvare il suo amico”. Poi concluse dicendo alla congregazione: “Se qualcuno vi tira la corda della salvezza afferratela, affinché scampiate dalla morte eterna”. Detto questo, ritornò a sedere, mentre un profondo silenzio aveva riempito la chiesa.


Il pastore, andò sul pulpito e predicò il suo messaggio, chiudendo alla fine il servizio di culto. I due giovani, che avevano mostrato particolare interesse, si avvicinarono all'anziano e gli dissero: “La storia che hai raccontata è stupenda, ma noi non crediamo che sia vera e realistica. Come può un padre dare alla morte il suo proprio figlio per la speranza di salvare l’amico dalla morte?” L'anziano, mirando la sua vecchia Bibbia che aveva in mano, rispose: “Voi avete espresso il vostro punto di vista, siete convinti che non è una storia vera. Bene, a me questa storia fa capire quanto sia stato penoso per il Padre celeste, di dare Suo Figlio Gesù alla morte per salvare me peccatore. Oltre a ciò vi dico, che io sono quel padre che lasciai mio figlio nelle mani della morte … e il vostro Pastore è quell'amico di mio figlio!

 

Questa testimonianza, rappresenta molto bene il grande amore che Dio Padre ha avuto per me e per te, sacrificando Suo Figli, Cristo Gesù in croce affinché per mezzo della Sua morte io e te potessimo avere la vita eterna: «Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna» (Giovanni 3 verso 16)  



 

 



«Ricevettero la Parola con ogni premura, esaminando ogni giorno le Scritture per vedere se le cose stavano così» (Atti 17 verso 11)

Descrizione immagine

GESU' E' PRESENTE IN OGNI LIBRO 

DELLA BIBBIA!

Descrizione immagine

    

    

    

Un giorno un uomo stava percorrendo con la sua auto le vie di una città a lui sconosciuta e non riusciva a trovare un certo indirizzo. Fermatosi, chiese ad un passante come arrivarci. Questo incominciò a dare dei punti di riferimento di strade ed incroci, ma poi alla fine si arrese ed affermò “mi dispiace, credo che da qui non possa proprio arrivare in quella via, deve tornare indietro e trovare un’altra strada”.